Spazzole per macchine automatiche

L’impiego delle spazzole nel mondo dell’automazione e dei processi è vastissimo e difficilmente documentabile per la riservatezza dei produttori.

Classificare tutti gli scopi per cui sono utilizzate le spazzole industriali nelle macchine automatiche è inutile perché sono praticamente ovunque. Il compito svolto dalle spazzole nell’automation è discreto e spesso impossibile da percepire per la velocità delle macchine e per gli angoli reconditi in cui sono relegate le spazzole, ma non di meno il loro lavoro è essenziale e prezioso nell’economia generale della macchina automatica.

PULIZIA

Il ruolo principale di una spazzola all’interno di una macchina automatica si riduce a mantenere pulita un’area in modo che residui di sporco o polvere possano accumularsi ed ostacolare il movimento delle parti meccaniche. Questo ruolo è cruciale tanto quanto la precisione dei movimenti meccanici e la scelta di una spazzola di scarsa qualità potrà pregiudicare il funzionamento e l’usura di macchinari del valore di migliaia e migliaia di euro.

AVANZAMENTO

In ogni macchina automatica, il prodotto in lavorazione viene fatto avanzare su rulli trasportatori, incanalato in caditoie, a volte trattenuto fino al momento opportuno e contenuto all’interno di spazi e canaline. Questi movimenti devono avvenire spesso con un “tocco morbido” e le setole delle spazzole progettate su disegno fanno al caso. Lo spazzolificio Nuova F.lli Dondi produce spazzole su progetto del produttore della macchina automatica suggerendo i componenti migliori per assolvere al compito assegnato alla spazzola.

spazzole per macchine automatiche

SPAZZOLE ANTISTATICHE

Lo sfregamento delle parti meccaniche trasferisce ai prodotti in movimento delle cariche elettrostatiche che attirano la polvere e possono ostacolare alcune operazioni. Spazzole antistatiche realizzate con materiali particolari collegate a terra tramite conduttori aiutano a liberare le superfici dei prodotti dalle cariche elettrostatiche indesiderate.

VAI ALLE SPAZZOLE COMPONIBILI